mercoledì 30 maggio 2012

USMAN, la vendetta.

Qui al nord la secessione è sempre molto sentita, e ha raggiunto anche la piccola enclave indiana di via Panfilo Castaldi. Usman si è diviso (sul vecchio post trovate indirizzo e chicche).
Il kebab a 2,50 euro è andato a occupare il negozietto a fianco, e il vecchio locale si è specializzato in cucina indiana.
I locali non sono stati rinnovati particolarmente, a testimonianza di ciò rimangono le belle oliere e acetiere di plastica che rimangono attaccate alle mani, con l’unto del periodo vedico.
Ora offrono un convenientissimo pranzo a menù fisso. Con 6 euro potrete mangiare tutto il cibo indiano che volete: samosa, tortini di patate e altri antipastini, riso bianco o con lo zafferano da accompagnare con pollo al curry o allo yogurt (occhio che è il primo a finire!), verdure al curry, spinaci e patate, legumi e ancora qualcos’altro. C’è pure il chicken tikka.
La moderazione è nelle vostre mani.
E oltre al piacere di poter riempire il piatto in modo smodato e di costruire complesse architetture di riso basmati c’è l’infantile gioia della scoperta, alzare tutti quei coperchi per scoprire cosa riservano.
Se siete lesti all’entrata c’è un coupon che vi permetterà di ottenere il 10% di sconto e vi garantirà un lauto pranzo con un solo Sodexo. 

Nessun commento:

Posta un commento