mercoledì 13 giugno 2012

GELATO GIUSTO


DOVE: Via San Gregorio, 17 – Lima/Porta Venezia, tel. 02 29510284

QUANTO: cono/coppetta da 2,20 euro

PER: tutti  

DA PROVARE: la stracciatella


Il Gelato Giusto è davvero giustissimo. E ora che arriva l’estate è giusto anche a pranzo, in alternativa alla solita insalata. Ovviamente questo vale per tutti ma non per noi, che abbiamo un appetito incommensurabile.
Noi il gelato giusto lo prendiamo per merenda. Ci siamo iscritti anche al gruppo facebook e seguiamo con trepidazione la nascita dei nuovi gusti, come fossero nipotini primogeniti ed eredi al trono. Ogni tanto addirittura telefoniamo per sapere quali sono i gusti del giorno, visto che non sempre sono scritti nella pagina fb.
Qualcuno che vada a prenderlo lo si trova sempre, anche perché si guadagnano quei quindici minuti d’aria fuori dalle mura dell’ufficio. Il problema spesso è la raccolta soldi, ma vabbè.

Già all’inizio di via San Gregorio si adocchia la vacca pezzata in lontananza, e il cuore si riempie di gioia, gioia purissima che nemmeno Messner deve aver mai provato. Innanzitutto quella mucca è davvero bella, anche quando troneggia sui sacchetti trasparenti, e poi è garanzia di gelato buono, fatto con latte fresco, frutta di stagione e dove possibile con ingredienti a kilometro zero. Quello che se porti alle cene di sicuro non fai brutta figura.

In ufficio ci dividiamo tra tradizionalisti oltranzisti (nocciola & pistacchio, limone & fragola, cioccolato & crema), sperimentatori (ricotta albicocca e amaretti, lime e zenzero, riassunto di primavera, earl grey e altri te in collaborazione con la Teiera Eclettica) e fruttariani (solo sorbetti di frutta rigorosamente senza latte).
Il gelato parla da solo, quindi non abbiamo molto da aggiungere se non che il locale è piccolino ma molto curato, con le mattonelline come in un hammam di Istanbul. Una volta potevate anche sedervi sulla panca lì fuori, quest’anno ancora non c’è, ma via Benedetto Marcello offre panchine, alberi e una fontanella. Oltre al gelato potete scegliere la cioccolata d’inverno, granite e frappè d’estate. I gusti classici sono i più amati, in particolare la stracciatella è davvero squisita, ma io sono una grande fan anche del sorbetto al cocco, del lampone e del fu zenzero e cannella (quest’anno non l’ho ancora mai trovato). Il cono è buono e croccante – è finita l’epoca delle cialde in pvc! – però meno capiente della coppetta.
Il gelato viene servito con cura, ogni tanto con un sorriso e potete anche assaggiare un cucchiaino di qualche gusto per chiarirvi le idee. Ricordo di aver azzardato una volta il basilico, che sapeva esattamente di linguine al pesto congelate (quindi decisamente riuscito) e il riassunto di primavera, gusto dal nome decisamente poetico che mi ricordava il geranio che mi spruzzavo da piccola contro le zanzare. Detto queste avrete capito che appartengo allo schieramento dei tradizionalisti.
La cosa peggiore è che il lunedì è chiuso. Noi ce ne dimentichiamo spesso e ci mortifichiamo tornando a mani vuote. Non basta che sia lunedì, è pure un lunedì senza merenda.
Se siete in zona andate al Gelato Giusto, non ve ne pentirete proprio!



5 commenti:

  1. ci sono stato e devo dire che è molto buono :)

    RispondiElimina
  2. Ottimo gelato, stracciatella provata! Mi hanno colpito particolarmente il melone (si sentivano dei piccoli pezzetti del frutto), la noce di Sorrento, lo zenzero e lime, il pistacchio verace. Sono dei grandi!

    RispondiElimina